mercoledì 20 settembre 2017

Terremoto Città del Messico 1985 - 2017

Ieri, 19 settembre mio figlio maggiore ha compiuto 20 anni. Mentre abbiamo vissuto a Città del Messico c'è sempre stata una sensazione di tristezza il giorno del suo compleanno, perché la giornata intera era dedicata al ricordo delle vittime del terremoto accaduto nel 1985.

Da quel giorno, lontano 32 anni, mi ricordo proprio l'oscillazione pazzesca che a mala pena permetteva di tenersi in piedi. Avevo 11 anni, ero insieme ai miei compagni di classe nel cortile delle medie, i palazzi davanti alla scuola si schiantavano uni con gli altri, piante e lampade diverse che erano appesi si schiantavano contra i tetti saltando a pezzi, il pavimento del cortile ondulava come un tessuto sotto i nostri piedi. Anche essendo così piccola mi sono resa conto del terribile evento che era accaduto nella mia città. Da quel momento in poi abbiamo dovuto imparare a convivere con questa minaccia latente e pericolosa. Infatti ieri mattina c'erano stati i simulacri soliti effettuati per la ricorrenza.

Per fatale coincidenza anche ieri un potente terremoto ha colpito il centro ed il sud della Repubblica Messicana e almeno 12,4 milioni di persone, provocando 248 morti e crolli di decine di palazzi nella capitale e lasciando due milioni di abitazioni inagibili; anche lo Stadio Azteca, sede del mondiale da calcio del 1986 ha subito gravi lesioni.

Messico si trova dove avviene la subduzione della Placca di Cocos sotto alla Placca Nordamericana, e insieme a la struttura del sottosuolo di Città del Messico deriva che Città del Messico è una zona ad alta sismicità con una media di 15 movimenti tellurici quotidiani.

Dati sismologici

19-09-2017 20:14:40 (UTC +02:00) ora italiana

19-09-2017 13:14:40 (UTC -05:00) orario locale nella zona del terremoto (America/Mexico_City)

A 5 chilometri al nordest di Raboso e 12 chilometri al sudest di Axochiapan, Morelos.

Questo terremoto è stato molto vicino a Puebla e Città del Messico, rendendolo molto pericoloso a causa della densità di popolazione della zona.

Intensità della scossa: D'accordo con il USGS Shakemap
la valutazione con la Scala Mercalli è di VIII.

Coordinate geografiche (lat, lon) 18.61, -98.43 ad una profondità di 57 km.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma





video




Un ricordo alle vittime del 1985 e purtroppo anche alle vittime di ieri, 2017.






mercoledì 6 settembre 2017

“Fencing Flash Mob” con il campione bresciano Andrea Cassarà

Domenica 10 settembre, ore 15:30
Capitolium

Prosegue la promozione 
– a cura della Federazione Internazionale di Scherma (FIE) – di coinvolgenti flash-mob a tema, in città di Paesi diversi, allo scopo di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto questa antica disciplina sportiva.

L’ultima edizione – #Fencingmob16 – 
ha coinvolto oltre 7000 persone 
e ha visto protagoniste 114 città 
di 29 Paesidiversi: 
dall'Italia alla Germania, dall'Australia all'Argentina, passando dagli Stati Uniti alla Costa d'Avorio, dalla Repubblica Dominicana ad Hong Kong, toccando anche Finlandia, Ungheria, Messico, Brasile, Paraguay, Bulgaria, Ucraina, Cile, Romania, Colombia, India, Belgio, Spagna, Francia, Danimarca, Inghilterra, Taiwan, Ecuador, Sud Africa e Puertorico.

Ogni società organizzatrice ha dato sfoggio alla propria fantasia, sia nella scelta dei luoghi, da vecchi manieri a piazze affollate, da location da cartolina come "piazza del Pantheon" a Roma sino a scogliere scoscese sul mare. Particolarmente partecipati sono stati i flash mob di Budapest, Roma, Assuncion in Paraguay ed ad Hong Kong.

Complessivamente, nelle tre edizioni di #Fencingmob, si sono svolti ben 412 flash mob in 52 paesi differenti e sono state coinvolte più di 27.000 persone!

La città di Brescia, che vanta una lunga tradizione schermistica, ha già aderito al progetto nel 2015 con un flash mob - organizzato da Scherma Brescia in collaborazione con Fondazione Brescia Musei - in Castello e torna alla carica per l’edizione 2017 che si svolgerà nel cuore della città antica: il Capitolium!

Allora come oggi, testimonial d'eccezione è il bresciano Andrea Cassarà, pluricampione olimpico, nazionale e internazionale di fioretto.




lunedì 21 agosto 2017

Cos'è la MUSICA per me?


La Musica è comunicazione, 
passione, 
amore, 
gioia e vita.

Condivide emozioni e tocca nel profondo dell’essere.


La musica oltrepassa ogni barriera,

fa sbocciare i fiori nelle rocce.


Solo la musica è un linguaggio universale,

non ha bisogno di essere tradotta,

parla all'anima.


Sono convinta che ogni persona abbia dentro di sé 
il potenziale per esprimersi in modi diversi, 
a volte inaspettati, 

attraverso la musica. 



E la musica 
ci può accompagnare 

per raggiungere qualsiasi traguardo ci sia davanti a noi.


¿QUE ES LA MONEDA?


Hoy en día la moneda que circula es “UN OS DEVO” emitido por el Estado a los
ciudadanos. Literalmente, cada céntimo, cada billete, cada título de estado y cada saldo de cuenta
corriente que tenemos en la mano es una promesa hecha a los ciudadanos por parte del Estado (que
tendrá) que pagarle algo a cambio de ese metal, de esos pedazos de papel, de los valores o la cantidad
escrita en esa cuenta. Lo que el Estado se compromete a deber el ciudadano es la cuestión que tratan
las siguientes líneas.
Entonces, la moneda es siempre de propiedad soberana del Estado que la emite, ya que el Estado crea
la moneda soberana circulante gastando EN PRIMER LUGAR, es decir es el único sujeto que 'monetiza'
EN PRIMER LUGAR los bienes y servicios circulantes comprándolos, después y solo después pueden
también hacerlo los ciudadanos, pero sólo una vez que el Estado ha gastado en primer lugar
originando la moneda. En el proceso de monetización de bienes y servicios, el Estado es asistido por el
Banco Central (BC), que de hecho monetiza el acto original de los gastos del Estado (detalles en el
capítulo cómo gastan el dinero los Estados con moneda soberana).
Todos sabemos la historia (falsa) de los ancestros que para dejar de cambiarse ovejas con leña o
naranjas por madera o ladrillo por hierro, y por lo tanto para evitar vivir manejando masas de bienes
continuamente, decidieron inventar la moneda, que representaba el valor de los activos o bienes y era
mucho más ágil y fácil de usar. Después sabemos que tras muchos años se invento el papel moneda
(billetes), aún más eficientes, y que se decidió que ese dinero en circulación siempre pudiera ser
"convertido" en algo valioso y concreto que le daría un valor: el oro u otras monedas principales. Hasta
1944 y hasta 1971 después, el ciudadano podría teóricamente llevar sus billetes al banco, o al BC, y
esperar que a cambio le dieran

venerdì 4 agosto 2017

Invito: Incontri, divulgazione, attività di diffusione della cultura astronomica: AGOSTO 2017


Ingresso gratuito a tutti gli eventi.
Centro Studi e Ricerche Serafino Zani
Coordinamento Gruppi Scientifici Bresciani
XXXIV anno di attività

SCIENZA PER TUTTI

Incontri al Museo di Scienze Naturali e in altre sedi


Taken by Andres Páez Joannis on July 31, 2017 @ Chihuahua, Chih. Mex.

Venerdì 4 agosto 
ore 21, 
Castello di Brescia, 
IL CATALOGO DI MESSIER 
con Alessandro Coffano
Osservazioni con i telescopi della Specola Cidnea. Prenotazioni al numero 030 2978672

Sabato 5 agosto 
ore 17.00, 
Osservatorio Serafino Zani, 
Colle San Bernardo, Lumezzane Pieve, 
CORSO A DISTANZA PER PRINCIPIANTI SULL'OSSERVAZIONE DEL CIELO. 
Iscrizione gratuita (dispense comprese) ma obbligatoria. 
Per iscriversi e ricevere le dispense da ascoltare scrivere a: 

Ore 21, 
GRUPPI DI LETTURA 
SOTTO LE STELLE E PROIEZIONE SULLE AURORE BOREALI 
con Ivan Prandelli 
Seguiranno le osservazioni al telescopio. 
La partecipazione alla serata è libera.

Giovedì 10 agosto
Ore 21, 
Castello di Brescia, 
LE LACRIME DI SAN LORENZO 
Seguiranno le osservazioni con i telescopi della Specola Cidnea. 
Prenotazioni al numero 030 2978672

Giovedì 10 agosto 
Ore 21, 
Osservatorio Serafino Zani, 
Colle San Bernardo, Lumezzane Pieve, 
LA NOTTE DI SAN LORENZO 
con M. Casali
Ingresso libero e gratuito

Venerdì 11 agosto
Ore 21, 
Castello di Brescia, 
IL PIANETA SATURNO 
Seguiranno le osservazioni con i telescopi della Specola Cidnea. 
Prenotazioni al numero 030 2978672

Sabato 12 agosto
Ore 21, 
Osservatorio Serafino Zani, 
colle San Bernardo, Lumezzane Pieve, 
OSSERVIAMO LE STELLE CADENTI 
con M. Casali 
Seguiranno le osservazioni al telescopio. 
Ingresso libero e gratuito. 
Ore 21, 
Castello di Brescia, 
QUALE FUTURO PER LA TERRA? 
con U. Donzelli 
Osservazioni con i telescopi della Specola Cidnea. Prenotazioni al numero 030 2978672
www.castellodibrescia.org

Sabato 19 agosto
Ore 21, 
Osservatorio Serafino Zani, 
Colle San Bernardo, Lumezzane Pieve, 
I PERCHÉ DELLA SCIENZA 
con U. Donzelli
Seguiranno le osservazioni al telescopio. 
Ingresso libero e gratuito. 

Venerdì 25 agosto
Ore 21, 
Castello di Brescia, 
L’OROLOGIO ASTRARIO DI PIAZZA LOGGIA 
Osservazioni con i telescopi della Specola Cidnea. Prenotazioni al numero 030 2978672
www.castellodibrescia.org

L'Osservatorio Serafino Zani è aperto da maggio a settembre ogni sabato alle ore 21.00 
(con esclusione dell'ultimo sabato del mese). 
Ingresso libero.
Negli altri mesi è aperto il Planetario di Lumezzane.
Entrambe le strutture sono aperte ogni giorno su prenotazione per scuole e gruppi organizzati 
Tel. 030/872164

Durante il periodo estivo si consiglia alle famiglie di programmare un pic-nic sul colle San Bernardo nelle serate di apertura al pubblico dell'Osservatorio. 

La specola lumezzanese è situata sopra un grande prato di proprietà comunale, 
con numerosi punti attrezzati per il pic-nic, 
dove i bambini possono giocare, correre e scoprire il bosco circostante.


giovedì 29 giugno 2017

Mi vergogno di essere umana

e mi ritrovo non da sola, in giro, 
con questa sensazione condivisa da persone di diverse provenienze e nazionalità, 
senza un'espressione politica adeguata. 

Abbiamo compreso di cos'è capace l'uomo, 
sappiamo che gli uomini possono essere cannibali, 
che gli uomini sono capaci del male incommensurabile; 
la maggior parte delle persone 
accetta che le potenzialità negative degli uomini 
sono quelle che reggono il loro comportamento in generale.

Ma in tanti si accontentano 
della confessione ipocrita: "grazie a Dio io non sono così".
Questa affermazione 
si allontana dall'idea di umanità comune 
e si avvicina alla dottrina della razza, 
negando la possibilità di una comune umanità.

Senza sentimentalismo nell'idea di umanità, 
gli uomini devono assumersi la responsabilità 
per tutti i crimini commessi dagli uomini 
e le nazioni devono condividere il peso del male commesso da tutte le altre.

Ma tante volte solo istintivamente, 
gli uomini hanno capito che l'idea di umanità, 
che si presenti in forma religiosa o umanistica, 
comporta l'obbligo a una responsabilità generale 
che essi non vogliono assumersi 
e diventa ogni giorno più chiaro 
che grande fardello sia per l'uomo il genere umano.

Il sentimento di vergogna 
è la mia espressione non politica e individuale. 

In termini politici 
l'idea di umanità che non esclude nessuno 
e non attribuisce a nessuno il monopolio della colpa, 
è l'unica garanzia che le razze superiori 
di ogni tempo 
possano non sentirsi obbligate a sterminare 
le razze inferiori non degne di sopravvivere. 

Tutti siamo responsabili di tutti.



venerdì 16 giugno 2017

La vita è imprevedibile

La vita è imprevedibile, 
per questo motivo
abbiamo bisogno della promessa e il perdono. 

La promessa converte il mondo 
in un posto un po' più prevedibile 
e il perdono ci permette 
di convivere dopo che abbiamo commesso degli sbagli. 

Abbiamo creato certi sostegni, 
costruito istituzioni sociali che funzionano 
sulla base delle promesse,
per avere una certa stabilità nella vita, 
così soggetta al cambiamento 
                                               e alla mutabilità. 

Diventa importantissimo trasmettere ai nuovi arrivati, 
i bimbi, 
l'amore per il mondo,
                  poi
avremmo bisogno 
della loro collaborazione 
                                per 
diventare migliori.

Senza sentire amore per il mondo
l'essere umano 
         potrebbe distruggerlo.


***

Durante la notte del martedì al mercoledì la mia macchina ha preso fuoco, sembra a causa di un incendio doloso. 
Sono solo cose materiali.

Anche durante questa settimana 
delle persone importanti per me, 
mi hanno fatto sentire immensamente felice, 
questo è l'importante, 
per me, 
queste sono le cose a cui io do un valore. 

Grazie a tutti i miei amici e alla mia famiglia,
vi voglio bene.