giovedì 27 agosto 2015

Il quarto potere

L'informazione è molto importante.

Oggi abbiamo libertà e pratticamente non c'è censura, in teoria.

Non serve, la censura non serve più.

Dentro la enorme marea di dati e informazione inutile a cui siamo in contatto ogni giorno, le cose importanti facilmente si perdono.

A quale fine debba indirizzarsi la condotta dei giornalisti e con quali mezzi si debba raggiungere tale fine?

Qual è il contropotere del potere smisurato dei i mezzi di insabbiare e di non essere chiari, di sbagliare senza conseguenze e di servire interessi privati?

Libro: Noam Chomsky-Edward S. Herman, "La fabbrica del consenso. Ovvero la politica dei mass media."



Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti.