giovedì 3 novembre 2016

Tratto dal blog di Paolo Barnard



"LA COSA PIU’ TERRIBILE DI QUESTO MONDO AL COLLASSO E’ CHE LA GENTE SI NASCONDE DIETRO AGLI EROI E AI SANTI PER GIUSTIFICARE LA PROPRIA VILTA’.

L’uomo di strada spesso vede l’ingiustizia, la vede, spesso sente rabbia. Ma che fa? Prima cosa si dice: IO NON SONO NESSUNO, IO NON CONTO. COSA VUOI CHE FACCIA IO DA SOLO? E poi tira il sipario del vile e dice: QUELLO LA’, QUELLO FAMOSO, LUI SI’ CHE CONTA, LUI SI’ CHE PUO’, LUI ERA POTENTE, LUI POTEVA FARE, NON IO.

Perché i vili sono oggi il 99%, e mentre si autogiustificano come detto prima il mondo non cambierà mai. MAI.

MA ANCHE DALLA PEGGIOR BASSEZZA UMANA PUO’ NASCERE VIRTU’ E CORAGGIO.

L’uomo della strada, ma anche il tecnocrate, aiutato verso un atto di coraggio almeno una volta nella vita, un atto di rottura delle omertà che ci uccidono in ogni luogo di vita, dalla sanità, ai diritti, alle mafie, alla corruzione, al vero potere.

Atti che potrebbero, se moltiplicati per milioni, salvare il mondo."

Paolo Barnard

http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1590

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i vostri commenti.